Freewine 2011: un’ottima annata!

Settembre 19, 2011 0 di admin

Maurizio Gily, agronomo e direttore del periodico MilleVigne ci da un suo commento sulla vendemmia in corso. Grazie Maurizio.

La vendemmia 2011 si caratterizza per un clima decisamente estivo prima e durante la fase di raccolta, la quale è molto precoce, soprattutto al nord. Una situazione che consente di portare in cantina uve perfettamente sane, prive sia di muffe e microrganismi inquinanti che di residui di antiparassitari. Una situazione ottimale per una vinificazione “pulita” in assenza di anidride solforosa, in cui i lieviti ellittici potranno avviare e condurre la fermentazione senza pericolosi concorrenti, proprio quelli che normalmente vengono tenuti a bada con l’uso della SO2. E’ stato ed è importante scegliere la data ottimale di vendemmia perché con questo caldo è facile avere rapide cadute di acidità nelle uve che comportano perdita di freschezza nei vini e scarsa resistenza all’ossidazione; laddove, producendo vini senza solforosa, è necessario invece ottenere vini con una buona resistenza all’ossidazione visto che mancherà una tradizionale barriera contro gli effetti dell’ossigeno. Quindi si è trattato di correre un po’ più del solito, assumere più personale per sveltire le operazioni, vendemmiare magari di notte o nelle prime ore del mattino, Per fortuna, dicono i vignaioli, soprattutto in annate come queste, la vendemmia viene solo una volta all’anno!”